Il cancro e il suo trattamento influiscono sulle funzioni cognitive mentali?

Le funzioni mentali compromesse di vario grado sono comuni nelle persone che ricevono la chemioterapia e continuano cure palliative. Questa condizione, chiamata chemio include perdita di attenzione, deterioramento della concentrazione, memoria di lavoro e deficit di ragionamento. La disminución de las funciones mentales puede ser permanente o temporal.

Sebbene la chemioterapia sia uno dei primi fattori a cui viene attribuito questo problema nei malati di cancro. In uno studio di Tim A. Ahles e i suoi colleghi, si è visto che molti fattori influenzano le funzioni mentali in questo processo.

Secondo lo studio condotto da Ahles durante l'esame dello stato neuropsicologico, imaging cerebrale, infrastruttura genetica e studi sugli animali nei pazienti prima e dopo il trattamento, ha quell'età, terapia ormonale (usato da solo o in combinazione con la chemioterapia), Chirurgia, anestesia generale chirurgica, radioterapia, la dose e la tempistica del trattamento e il cancro stesso influenzano le funzioni mentali.

In questo caso, forse è un'affermazione errata o incompleta chiamare chemobrain le funzioni mentali correlate al cancro.

Farmaci soppressori degli ormoni, come il tamoxifene o l'anastrozolo, che vengono utilizzati nel trattamento del cancro al seno, altera rapidamente ed efficacemente il livello di estrogeni nel corpo. In alcune donne, le funzioni mentali non sono molto influenzate dalla sola chemioterapia, ma la terapia ormonale può influenzarli o entrambi.

Un'altra scoperta sorprendente dagli studi in questo settore è che le funzioni mentali delle persone con cancro al seno sono risultate inferiori alle aspettative a seguito di valutazioni preliminari prima del trattamento.. Ciò suggerisce che il cancro ha un effetto diretto.

Oltre a questi, fattori genetici influenzano anche le funzioni mentali. Per esempio; Grazie ai meccanismi di riparazione del DNA, molti fattori genetici e danni vengono riparati, gli individui con meccanismi di riparazione del DNA deboli hanno maggiori probabilità di sviluppare il cancro.

Allo stesso tempo, aumenta la probabilità di malattia di Alzheimer o Parkinson. In altre parole, come risultato di una malattia genetica sottostante, possono svilupparsi malattie che causano sia il cancro che la disfunzione mentale.

Fattori fisici come la depressione, fatica, l'ansia, anche i disturbi del sonno e la stanchezza influenzano anche le funzioni mentali. Tenendo conto di studi precedenti, si osserva un'ampia gamma di compromissione delle funzioni mentali, come tra il 17 e il 75% delle persone che ricevono un trattamento per il cancro al seno. Uno dei motivi della differenza tra gli studi è che alcuni studi non considerano situazioni psicosociali come la depressione, ansia e stress.

La maggior parte degli studi sulla funzione mentale sono stati condotti su donne e cancro al seno. Non è del tutto chiaro in che misura le informazioni ottenute da questi studi possano essere generalizzate ad altri tipi e trattamenti del cancro.. tuttavia, si crede anche che il trattamento di soppressione dell'ormone testosterone (ablazione degli androgeni) utilizzato nel trattamento del cancro alla prostata colpisce le funzioni mentali.

Perché, come gli estrogeni nelle donne, il testosterone negli uomini è importante per le funzioni mentali. L'estrogeno è efficace nelle capacità di memoria verbale e scritta, mentre il testosterone è importante per le capacità visive e spaziali (tridimensionale).

I problemi più comuni

Quasi tutti i pazienti lamentano perdita di memoria a breve termine. Ma quando testiamo la memoria a breve termine di questi individui, osserviamo che sono abbastanza normali.

È stato anche osservato che gli individui con livelli di istruzione più elevati, che hanno una riserva cognitiva più ampia, sono meno colpiti dalla chemioterapia o dai traumi.

Gli studi vengono condotti utilizzando metodi di imaging avanzati di alta qualità e osservando i cambiamenti nell'attività mentale prima e dopo il trattamento. Sebbene non ci siano approcci clinici definitivi per oggi, si prevede che in futuro ci saranno sviluppi che potranno essere basati sull'assistenza clinica.